Facciamo i conti in tasca al consigliere Maestri

Questa mattina – sabato 26 settembre 2015 – ero in Piazza Matteotti a Paderno Dugnano in qualità di autenticatore di varie proposte di legge di iniziativa popolare (cannabis terapeutica, rom-sinti, elezione diretta di sindaco e consiglieri metropolitani) e degli 8 referendum di Civati (sì anche quelli: siamo in democrazia e autentico tutto. Le raccolte firme sono uno strumento di esercizio diretto della sovranità popolare che, come tali, vanno sempre praticate e difese, anche se non dovessi condividerne i contenuti).

Mentre autenticavo la firma del portavoce pentastellato – e cittadino – Emiliano Giancarlo Abbati, quest’ultimo mi dà notizia che lui e il suo collega in consiglio comunale Achille Cezza han pubblicato su questo sito i cedolini dai quali si possono vedere i loro compensi percepiti dal periodo Gennaio – Agosto 2015 e quelli precedenti .

L’amico Emiliano mi chiede «perché non li pubblichi anche tu?». Va bene, non c’è problema. Eccoli qui.

#trasparenza #condivisione #AbbatiStaiSereno

PS: vedo due cedolini di Cezza uguali. Manca quello di Abbati di settembre 2015: dov’è?!?

PS2: sul sito del Comune di Paderno Dugnano si possono già visualizzare i compensi degli amministratori comunali a questo link. Mancano gli ultimi perché appena percepiti.

agosto 2014

(Solamente nel periodo 9 giugno-22 luglio 2014 ho percepito un’indennità di funzione in misura piena pari a € 1.401,40 lordi: questo perché da Consigliere Anziano ho presieduto il Consiglio Comunale fino all’avvenuta elezione del Presidente. Dal 23 luglio 2014 fino alla fine del mio mandato consiliare percepirò come tutti i consiglieri comunali solamente il gettone di presenza. Questo tema fu anche oggetto di una “semi-polemica” con conseguente mia precisazione sulla stampa locale)

agosto_2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

gennaio 2015

gennaio_2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

settembre 2015

settembre_2015

 

 

 

 

Share Button